- PROGETTI RIVOLTI ALLE NUOVE GENERAZIONI -

 

Il nostro Club è stato ed è sempre vicino al mondo dei giovani e della scuola. Nel 1954, come prima iniziativa, istituì la Borsa di studio da assegnare ai migliori studenti di vari Istituti Superiori della città e della provincia. Questo a voler confermare il desiderio di avere una Scuola che premi la meritocrazia, in ogni campo.

Concetto che, dopo la morte del Socio Edmondo Paone, troverà conferma con l’istituzione del Premio Paone con il quale s’intendeva onorare la memoria di uno dei Soci fondatori del Club. Il Premio, creato nel 1991, viene assegnato al miglior allievo del Liceo Classico “G. B. Vico” di Chieti. A tal uopo si prende in considerazione il punteggio conseguito nell’esame di maturità e nel triennio del Liceo. Da allora sono trascorsi oltre 25 anni e questo Premio seguita puntualmente ad essere consegnato.

Dal 1989, nell’ambito del progetto G.S.E., sono stati ospiti del Club borsisti che provenivano dalla Florida (1989, 2000, 2005), New York (2003 e 2011) Missouri (2004), Hawaii (2006), Brasile (2007), Illinois (2008), Nevada (2009), Arkansas (2010), Ohio nel 2012, Tasmania (2013).

Sempre per quanto riguarda il G.S.E., due giovani professionisti segnalati dal Rotary teatino hanno avuto la possibilità di fare l’esperienza in America: uno a New York (2003) e l’altro a Chicago (2008).

Nel 2003 venne attuata l’iniziativa finalizzata a favorire la conoscenza delle varie professioni nei giovani che si apprestano ad entrare nel mondo del lavoro. A tal fine dei Soci del nostro Club, che occupano posizioni di rilievo nei rispettivi campi di attività, svolgono una serie di incontri con studenti delle ultime classi dell’Istituto Tecnico Commerciale e per Programmatori “De Sterlich”. Negli ultimi anni tali incontri vengono richiesti da diversi altri Istituti e Licei cittadini.

Nel 2006, presso l’allora Istituto d’Arte “Nicola da Guardiagrele” venne attuato il progetto scuola Acqua, bene comune dell’Umanità con grande partecipazione dei giovani delle scuole medie.    

Dal 2009 venne istituito un altro Premio intitolato a Valerio Cianfarani, altro Socio fondatore del nostro Club ed apprezzato Soprintendente Archeologico dell’Abruzzo. Si volle così ricordare una validissima persona che fu archeologo insigne di fama internazionale e fondatore del Museo Archeologico Nazionale dell’Abruzzo a Chieti. Il Premio, che si avvale della collaborazione dell’Università G. d’Annunzio è aperto a tutti gli allievi degli Atenei italiani, e consiste in una Borsa di Studio annuale destinata all’autore della migliore tesi di laurea avente per oggetto un tema di archeologia abruzzese.

Questi non sono che alcuni esempi di progetti rivolti ai giovani.


 

Please publish modules in offcanvas position.